Le cure naturali per il nostro cane

Accogliere un cucciolo, un cane adulto, o magari anziano, nella nostra casa rappresenta un caloroso atto d’affetto che verrà prontamente ricambiato. I cani sono socievoli e pronti a difendere a spada tratta chi ha deciso di offrire loro amore, cibo e ospitalità. Meritano dunque le migliori cure ed attenzioni possibili. Il cane rappresenterà fin da subito un nuovo compagno di giochi per i piccoli di casa ed un nuovo amico fedele per gli adulti.

All’arrivo in una nuova casa e in una nuova famiglia, un cane di qualsiasi età ha bisogno di avere a disposizione un posticini tutto per sé, sia all’interno che all’esterno della casa, quando vi è la fortuna di avere a propria disposizione un giardino.

A tutte le persone della casa dovrebbero essere affidati i compiti necessari per prendersi cura del cane al meglio, magari suddividendoli a seconda degli orari di disponibilità. Ci sarà chi si occuperà di preparare la pappa al nuovo amico a quattrozampe e chi lo accompagnerà al parco.

Soprattutto se il cane trascorrerà diverse ore della giornata in casa, ed in particolare se è a pelo lungo, sarà necessario provvedere a spazzolarlo utilizzando una spazzola adatta e con estrema delicatezza. Quando arriverà il momento del bagnetto, meglio non affidarsi ai comuni detergenti per animali in vendita, dalla dubbia composizione chimica, e preferire dunque della semplice acqua tiepida ed un pochino di sapone liquido biologico o di sapone naturale di cui sciogliere le scaglie in una bacinella.

Se si presenterà il problema dei parassiti, ma allo stesso tempo al fine di prevenirne la comparsa, può essere utile conoscere alcuni rimedi naturali efficaci, che possono prevedere, ad esempio: l’applicazione sul pelo del nostro amico a quattrozampe di alcune gocce di aceto di mele o di olio di neem, seguita da coccole e massaggi. L’aceto ha inoltre l’effetto positivo di rendere più lucido e splendente il pelo del cane.

Per quanto riguarda la cuccia, è possibile riuscire ad evitare la plastica. Chi ha un giardino può provare a realizzare una cuccia in pietra o in mattoni, oppure a creare o ad acquistare una cuccia in legno, di cui valutare la dimensione a seconda della taglia del cane. Per l’interno della casa, la soluzione più semplice consiste nel recuperare vecchi cuscini, coperte o maglioni per dare vita ad un morbido e comodo giaciglio fai-da-te, praticamente a costo zero.

L’ultimo consiglio, nonché il più importante, consiste nell’impegnarsi per riuscire a creare fin da subito un’intesa speciale con il proprio cane, fondata prima di tutto sulle emozioni, piuttosto che sul rispetto delle regole. A questo proposito vorrei consigliarvi un libro davvero interessante e di piacevole lettura: si tratta di “Emozioni a sei zampe”, scritto dall’esperto di apprendimento emozionale e pedagogista del cane Aldo La Spina.

 

 

Foto Credits: tumblr, labradoodle1.com

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *