Allontana gli afidi dalle tue piante senza usare prodotti chimici

BasilicoTra le piante che mi piacciono di più c’è senza dubbio il basilico mi ricorda l’estate, il sole, il mare, il cibo fresco e le tavolate in compagnia, una sorta di Madeleine di Proust insomma. Se avete dato uno sguardo alla sezione chi siamo avrete letto sicuramente che mi piace curare le piante sul balcone ed è stato così anche in vacanza, dove sul grande terrazzo della casa al mare che ho affittato c’erano moltissime piante tra cui un basilico che purtroppo però era attaccato dagli afidi.

Naturalmente non avrei mai potuto usare sostanze chimiche, soprattutto su una pianta che poi viene utilizzata anche in cucina, mi sono ricordata quindi un rimedio tutto “natural” suggerito da un’amica che vi voglio proporre e che non vale solo per il basilico.

Il procedimento è molto semplice: fate bollire un litro d’acqua per circa 5 minuti, una volta tolta dal fuoco buttate nel pentolino alcuni spicchi di aglio, circa sei (se ne possono aggiungere di più a seconda di quanti afidi presenta la nostra pianta). Coprite e lasciate riposare l’infuso fino a quando non sarà a temperatura ambiente. Una volta freddo spruzzate il preparato sulle piante e ripetete il trattamento dopo due settimane se gli afidi sono particolarmente resistenti.

Potete sostituire l’aglio, se proprio non ne sopportate l’odore, con delle ortiche tenendo invariato il procedimento.

Non possiamo infine non segnalarvi la coccinella come nemico numero uno degli afidi, grazie a loro in un batter d’occhio liberete le vostre piante dallo sgradevole parassita. Le coccinelle si possono addirittura comprare online e vi suggeriamo due siti su cui potrete trovare alcune informazioni utili: http://www.eugea.it sito che nasce da un gruppo di ricercatori dell’università di Bologna e che ha l’obiettivo di salvaguardare gli equilibri naturali, riportando la natura anche in città e http://www.agriemporio.it/ azienda che commercializza online prodotti per l’agricoltura.

Fateci sapere se con i nostri consigli siete riusciti a liberare le vostre piante dagli sgradevoli afidi e se conoscete altri rimedi per combattere in modo “natural” i parassiti non esitate a segnalarceli!

9 Comments

  • Andrea ha detto:

    Questo basilico meriterebbe di diventare pesto!

    • Federica ha detto:

      Ciao Andrea,

      sicuramente del basilico coltivato senza prodotti chimici merita di essere utilizzato in cucina e il pesto è un’ottima idea! Inviaci pure, se ne hai, qualche consiglio su come prepararlo al meglio.

      Federica

  • Annamaria ha detto:

    Ciao Federica,

    ho trovato molto interessante questo articolo e il basilico della foto sembra davvero in perfetta salute, non come le mie povere piante! Non riesco bene ad individuare i parassiti che le stanno attaccando…le foglie sono appiccicose e dopo un po’ si seccano o si deformano. I boccioli crescono stentatamente o si seccano prima di fiorire. Gli afidi possono essere anche bianchi e volare? Altra domanda, l’infuso di aglio che descrivi è per caso utile anche contro altri tipi di parassita (acari, tripidi e quant’altro)? Ti ringrazio!

    • Federica ha detto:

      Ciao Annamaria,
      dalla tua descrizione sembra proprio che i parassiti delle tue piante siano mosche bianche o cocciniglie che possono lasciare il velo appiccicoso che descrivi e su cui si possono formare funghi e batteri. Tieni conto che per intervenire, sopratutto non utilizzando prodotti chimici, e’ molto importante agire appena i primi parassiti compaiono. Prova con l’infuso di aglio che oltre a essere repellente per molti parassiti e’ un potente antibatterico, antifungino e antibiotico. Se possibile prima cerca di rimuovere a mano quanti piu’ parassiti possibile. Mi raccomando facci sapere come va!

  • Annamaria ha detto:

    Grazie Federica! Proverò il rimedio che consigli al più presto e ti farò senz’altro sapere. Buona giornata 🙂

  • maria ha detto:

    nel’infuso di aglio si può aggiungere cipolla e peperoncino se e si quanti grammi e unaltra domanda questo infuso va bene x una beaucarnea già infestata di parassiti. grazie e buona serata.

    • Federica ha detto:

      Puoi provare, non saprei però dirti le quantità perchè di solito io non mescolo per non rischiare di aggredire troppo la pianta e quindi faccio infuso o di aglio o di peperoncino

  • Renata ha detto:

    Ciao Federica, seguirò assolutamente il tuo consiglio. Ma questo preparato va spruzzato nel terreno o proprio su tutte le foglie?
    Ho visto che la mia piantina di basilico inizia ad avere anche lo stelo marroncino e secco. Sai cosa potrebbe essere?

    • Natural Flavour ha detto:

      Il preparato va spruzzato su foglie e rami, anche tutti giorni fino a che non si notano dei benefici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *