Eccoli qui i miei luoghi del cuore

cuore

Io ho votato e potrete farlo anche voi fino al 30 novembre. Confesso che la selezione non è stata facile ma ce l’ho fatta e ho scelto quattro luoghi per me speciali e che vorrei vedere restaurati, protetti o valorizzati dal Fondo Ambiente Italiano.

Un’ iniziativa come “I luoghi del cuore” merita una particolare attenzione.

Perché un censimento delle zone più belle del nostro paese non vuol dire solo occuparsi di quei  siti che attraggono notevoli volumi di turisti ma strizzare l’occhio anche alle micro realtà, magari lontane dai grandi circuiti, in grado comunque di arricchire i visitatori grazie alla loro bellezza e importanza artistica o naturale e che meriterebbero di essere conosciute ancora di più.

Ed è proprio l’insieme delle grandi e piccole realtà che fa del nostro paese un qualcosa di straordinario, con un patrimonio che non dobbiamo mai smettere di valorizzare.

Quest’anno ci sarà una novità in più rispetto alle passate edizioni: una classifica dedicata ai luoghi legati al cibo e all’alimentazione. Non dimentichiamo che il 2015 è l’anno dell’Expo e il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” non va certo preso sottogamba.

In attesa di conoscere i vostri di voti ecco i miei:

Perché questa chiesetta immersa nel verde fa parte dei miei ricordi di bambina, perché qui i miei genitori si sono sposati, perché qui c’è parte delle mie radici e perché quando entrerete resterete a bocca aperta di fronte a un tripudio dirompente di putti, decori e affreschi.

Perché in questa piccola frazione del Salento ho lasciato un pezzo di cuore e anima e amici che non vedo l’ora di rivedere

Che io ami Milano penso non sia più un mistero ed è così soprattutto per i luoghi nascosti che non ti aspetti e che magari non sapevi esistessero. E’ il caso dell’albergo diurno di  Porta Venezia, proprio lì sotto piazza Oberdan, a ricordarci un passato che vale la pena riscoprire e far rivivere.

Simbolo di una piazza, di un quartiere e del verde che va difeso con le unghie e con i denti, in una città che sempre di più vogliamo pulita e a misura d’uomo.

Qui per scoprire tutti i luoghi del censimento e votare i vostri preferiti.

 

 

Foto Credits: tumblr