E’ stato amore a prima vista quello per Car2go

milano

Se come me  abitate me a Milano non vi sarà sfuggita negli ultimi tempi  l’invasione di Smart bianche e blu. Sono le auto di Car2go, nuovo servizio di car sharing attivo da quest’estate in città.

E io che sono una green girl me ne sono subito innamorata e non potevo non provare e documentarvi il risultato di un’iniziativa che a dicembre dello scorso anno si è aggiudicata il più importante premio di Legambiente come  “Innovazione amica dell’ambiente”, grazie alle auto di dimensioni ridotte ed a basso impatto ambientale.

La prima cosa che ho fatto è stata quella di registrarmi sul sito, ho ritirato poi la mia tessera personale in uno dei punti di registrazione e infine ho scaricato l’applicazione sul mio smartphone.  Risultato: una flotta di autovetture a disposizione 24 ore su 24.

E’ soprattutto l’aspetto digitale che ho trovato  innovativo, tramite l’app infatti in base alla mia posizione posso trovare l’auto più vicina, conoscerne le condizioni (di pulizia e manutenzione), il livello del serbatoio e prenotarla tenendola riservata per un massimo di 30 minuti.

Il costo è fisso e stabilito in ventinove centesimi al minuto senza nessun tipo di spesa aggiuntiva per carburante, parcheggio, area C o km percorsi.

E se pensate di doverla ritirare e lasciare in punti prestabiliti della città vi sbagliate. Le Smart possono essere parcheggiate ovunque, compresi gli spazi dedicati ai residenti e quelli a pagamento.

Una servizio che ad oggi ha conquistato, oltre a me, altre 39.999 persone,  forse complice la promozione attiva fino allo scorso 30 settembre che offriva gratis l’accesso al servizio invece che a 19 €.

In ogni caso è bellissimo l’ entusiasmo con cui è stata accolta quest’iniziativa che permette il diffondersi di una nuova mobilità condivisa, economica ed ecologica.

car2go

All’orizzonte si intravede già un nuovo operatore composto  da Eni, Fiat e Trenitalia pronto a far concorrenza a Car2go a suon di 500, entrando in un mercato, quello del car sharing, che permette di avere una città con meno auto, meno emissioni e meno traffico. E scusate se è poco.

 

 

Foto Credits: weheartit.com