Insieme all’autunno arriva l’uva, con tutti i suoi benefici


La maturazione dell’uva segna il sopraggiungere dell’autunno e della stagione della vendemmia. Il sapore dell’uva per me è prevalentemente legato all’infanzia, periodo in cui mi divertivo a raccoglierla direttamente dal pergolato che avevamo di fronte a casa. Si trattava di uva fragola, dal tipico sapore dolce e con una buccia piuttosto consistente, che si staccava con facilità dalla polpa morbida.

L’uva viene prevalentemente utilizzata per la preparazione del vino, oppure consumata al naturale. E’ ottima per arricchire le macedonie autunnali e si sposa anche con i sapori salati, come quello della focaccia all’uva, tipica della tradizione e della cucina toscana. Con l’uva si preparano anche risotti, si decorano sformati e antipasti, si confezionano sorbetti e confetture, oltre che liquori e dolcetti.

E’ un frutto molto antico, conosciuto da sempre per le sue proprietà disintossicanti e depurative dell’organismo. Può essere consumato come unico alimento durante una speciale giornata di semi-digiuno, quando si è coscienti di aver esagerato con snack calorici e non molto salutari. Il contenuto di sali minerali dell’uva comprende potassio, manganese, ferro, magnesio, calcio e fosforo. Non mancano inoltre le vitamine (A, B1, B2, PP, C).


L’uva essiccata, o uvetta, ha il vantaggio di mantenere proprietà molto simili a quelle dell’uva fresca e quindi di poterla sostituire quando quest’ultima non è disponibile nella sua varietà di stagione. L’uvetta può essere reidratata in acqua a temperatura a ambiente ed utilizzata come condimento per risotti o cous-cous, oppure come ingrediente per biscotti, torte, plum-cake e muffin. Dall’uva possono essere estratti degli zuccheri naturali che vengono impiegati per dolcificare succhi di frutta o marmellate senza l’aggiunta di zucchero raffinato.

L’uva è un frutto altamente digeribile, ricco di antiossidanti benefici per il funzionamento del nostro organismo e per contrastare l’invecchiamento. Ogni acino d’uva presenta dei principi attivi utili al mantenimento di una pelle giovane e di un aspetto sano. Questo alimento costituisce un’ottima fonte di energia, favorisce la circolazione sanguigna ed è in grado di regalare benessere in caso di stress e spossatezza.

Quest’autunno non dimenticate di portare dell’uva in tavola. Sceglietela della varietà che preferite e possibilmente acquistatela presso un mercato a chilometri zero o un coltivatore di fiducia. E se un vostro conoscente ha la fortuna di ospitare una vite in giardino, magari proponetegli un baratto, offrendo qualcosa di gradito preparato da voi in cambio di dei profumati grappoli.

 

Da provare la nostra ricetta con uva fragola, pere e noci

Photo Credits: Tumblr