Fichi: proprietà e benefici del frutto principe di settembre

fichi

Vi anticipo subito che il periodo dei fichi non è solo settembre, ci sono moltissimi posti dove il clima regala questa delizia a partire dalla fine di luglio, penso per esempio al Salento.

Però per me, che arrivo dalle valli bergamasche, è questo il periodo: quando nell’aria c’è quel profumo tipico della fine dell’estate, quando provo uno strano mix tra nostalgia per le vacanze appena finite e adrenalina per il nuovo inizio e quando ricordo la mia infanzia fatta di pomeriggi settembrini  a raccogliere fichi nei giardini pieni di frutti maturi e a riempire cestini di delizie ancora calde di sole.

Io adoro i fichi, come le ciliegie, per me uno tira l’altro e quando inizio fatico a fermarmi.  Bianchi o neri non fa differenza l’importante che abbiamo la goccina, simbolo indiscusso di una dolcezza che non ha eguali.

Deliziosi mangiati al naturale oppure per preparare marmellate, che non hanno nemmeno bisogno di zuccheri aggiunti, perché già i fichi ne sono ricchi.

marmellata fichi

Se poi non li avete mai provati in versione salata, fatelo subito con i formaggi, meglio ancora se di capra,  con i salumi oppure come ingrediente di piatti vegan.

Perché oltre a essere buonissimi  i fichi sono ricchi di vitamine e di numerose proprietà: sono infatti ottimi  mineralizzanti, grazie all’alto contenuto di potassio magnesio e ferro, tonificanti e molto energetici, adatti in periodi di stress oppure quando si fa molta attività fisica

Da non sottovalutate l’effetto lassativo e le calorie se tenete alla linea, anche se come già detto per il latte di mandorla, basta solo fare un po’ di movimento in più per non sentirsi in colpa.

E se per me il fico è come una madeleine, mi aspetta settembre pieno di tuffi nei ricordi.

 

fichi neri

 

 

Foto Credits: tumblr, cilieginasullatorta.it, parks.it