Risotto ai funghi porcini e zucca mantovana mantecato con robiola di capra

Ormai siamo totalmente entrati in zona comfort food. Quando le giornate nuvolose e fredde sono quanto di più desiderabile ci possa essere. Perché in fondo dopo una lunga estate scatta inesorabilmente dentro di noi la voglia di aria fresca, foglie che cadono, castagne sul fuoco e profumo di funghi. E la voglia di fare il pieno di zucca per poi sentire di nuovo affiorare il desiderio – all’incirca intorno alla fine di gennaio – di fragole e ciliegie.

Quando le domeniche sono sinonimo di plaid, serie TV, musica, torte e risotto ai funghi porcini e zucca mantovana, proprio come in questo caso.

Playlist: Kings Of Convenience – Once Around The Block

Ingredienti per due persone:

200 gr di riso Carnaroli

15 grammi di funghi porcini secchi

2 fette di zucca Mantovana pulita e tagliata a tocchetti

1 litro di brodo vegetale

1 porro

2 cucchiai di robiola di capra

olio EVO

Mettete a bagno i funghi in acqua tiepida per almeno un’oretta. Trascorso il tempo scolateli, sciacquateli e tagliateli grossolanamente. Nel frattempo fate riscaldare il brodo in modo che sia sempre a temperatura e non raffreddi il riso durante la cottura.

Pulite e tagliate il porro e fatelo rosolare con alcuni cucchiai di brodo in modo che non soffrigga e sia più leggero. Aggiungete i tocchetti di zucca e lasciate rosolare per altri cinque minuti.

Aggiungete ora il riso, fatelo leggermente saltare e iniziate a irrorare con del brodo, mescolando e facendo attenzione a che non si asciughi. Continuate con questa operazione per circa 18 minuti o comunque per il tempo indicato sulla confezione di riso.

Trascorso il tempo e quando il risotto sarà giunto a cottura spegnete il fuoco, aggiungere la robiola di capra e fate mantecare.

Lasciate riposare il riso coperto per circa un minuto per poi servirlo.

risotto-funghi-zucca