La ricetta delle mie brioches con pasta madre

brioche_pasta_madre

A grande richiesta eccola: la  ricetta dei croissant, preparati rigorosamente con la pasta madre.

So che le fotine che ho messo sui vari social network vi hanno fatto venire l’acquolina in bocca e modestamente avete ragione. Perchè sono deliziose, morbide e soffici e vi posso garantire che con queste brioches la colazione ha tutto un altro sapore.

Canzone che ho nell’ipod mentre scrivo questo post e consigliabile anche durante la realizzazione di questa ricetta: “Baciami Ancora”, Jovanotti-Lorenzo Cherubini. Perché quando preparerete queste brioche per qualcuno, questo qualcuno vi bacerà ancora, ancora e ancora.

Ingredienti per 8 croissant

125 gr di lievito madre

275 gr di farina tipo 0

30 gr di burro

100 ml di latte di soia (o latte vaccino)

75 gr di zucchero. Potete anche aumentare la dose a 100 gr a seconda di quanto vi piacciono dolci

1 uovo

Marmellata o crema al cioccolato per la farcitura

Anche in questo caso, come per il pane, il procedimento è composto da due diverse lievitazioni di circa 8/10 ore ciascuna: se volete ad esempio sfornare le brioches per la colazione, dovrete iniziare la preparazione alle 12 circa del giorno precedente.

Prima fase: sciogliete la pasta madre con il latte leggermente intiepidito. Fate sciogliere il burro, facendo attenzione a che resti chiaro e non diventi nocciola e lasciatelo raffreddare. Mescolate ora  la farina con lo zucchero, fate un buco al centro e aggiungete l’uovo, il burro fuso intiepidito e  il lievito madre sciolto. Iniziate a lavorare gli ingredienti e a impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Coprite la ciotola con un panno e riponetelo in forno spento, o in qualsiasi altro posto al riparo dalle correnti, per circa 8 ore.

Impasto brioche con pasta madre

impasto lievitato

Seconda fase: trascorso il tempo stendete l’impasto piuttosto sottile con il mattarello. Tagliate 8 spicchi di pasta e arrotolandoli partendo dal punto più largo del triangolo, formate le vostre brioches.

A questo punto mettete i vostri cornetti su una teglia ricoperta da carta forno e lasciateli lievitate per altre 8/10 ore in forno spento, sempre coperte da un panno.

Posizionateli ben distanziati tra loro per evitare che durante la lievitazione si tocchino.

criossanti lievitati

Alla fine di questa seconda fase è il momento di passare alla cottura in forno preriscaldato a 180°c per 11/12 minuti.

Una volta cotte, con una sac à poche potete riempirle a vostro piacimento. Nel mio caso marmellata di albicocche per me e crema di nocciole per lui. Perché a noi piace coccolarci. Seriamente.

Una volta fredde il tocco finale è una spolverata di zucchero a velo.

brioche pronte

 

 Questa ricetta è anche su The Breakfast Review

19 Comments

  • marisa ha detto:

    ciao Federica,

    mi hai veramente stimolato con la tua ricetta delle brioches,
    è da molto che voglio provare a fare pane e bioches in casa e
    non mi sono mai lanciata, dopo aver letto la tua ricetta mi è venuta voglia
    perchè mi sembra semplice…..ti dirò poi se è stao facile…
    per ora grazie!!

    • Federica ha detto:

      Ciao Marisa!

      sono contenta che la mia ricetta ti abbia fatto venir voglia di provare. E’ davvero semplice e vedrai che risultato 🙂

      Mi raccomando fammi sapere come è andata

      A presto

      • MARISA ha detto:

        Ciao Federica,

        le ho fatte le brioches e devo dire che, per essere la prima volta, mi sono uscite e anche bene,quando le ho sfornate e ho visto che hanno preso forma mai avrei pensato di riuscire in vita mia a fare le brioches in casa…cmq senza esagerare troppo altirmenti sembro impedita… ero veramente eccitatissima e contenta, erano buone,unica cosa ho comprato il lievito madre già pronto al biologico e le dosi non erano come le tue, cioè sulla mia busta c’è scritto 80 gr per 500 gr di farina quindi ho calcolato in base alle tue dosi quanto metterne….forse non era del tutto corretto perchè l’interno delle brioches mi è uscito cotto ma molto pastoso…ti chiedo un consiglio per farlo uscire più leggero e soffice…

        grazie e buona giornata
        marisa

        • Federica ha detto:

          Ciao Marisa,
          Sono contenta che tu abbia fatto le brioche e quando dici che ti sei emozionata ti capisco perché capita lo stesso anche a me :). Per quando riguarda l’impasto che dici essere denso all’interno dipende dal lievito, quelli che si acquistano nei negozi sono sicuramente dei buoni prodotti (anche io all’inizio usavo la pasta madre bio acquista) ma non sono mai come il lievito madre originale. Prova a informarti e vedere se dove abiti tu ci sono degli “spacciatori” di pasta madre e fattene dare un po’. Puoi consultare il sito sito pastamadre.blogspot per trovarli. Vedrai la differenza!!!!

          Fammi sapere

          Un bacione

          Federica

  • Oriana ha detto:

    Ho provato questa ricetta e stamattina ho fatto colazione con le mie prime brioches con pasta madre…grazie!

  • paola ha detto:

    Ciao! scusami le mie brioche sono venute benissimo ma a mia figlia piccola non piace il gusto acidulo 🙁 è normale che vengano con un sapore un po’ acido o magari posso aggiungere dello zucchero per eliminare quest’effetto?grazie

    • Federica ha detto:

      Ciao Paola,

      puoi aggiungere un cucchiaino di bicarbonato all’impasto, aiuta infatti a eliminare il sapore acidulo che magari ha la tua pasta madre. Se invece il problema è il sapore neutro e poco dolce puoi aumentare la dose di zucchero. 🙂

  • Arianna ha detto:

    Le mie prime brioche con padta madre!!! Sono venute eccezionali, grazie grazie grazie 🙂

  • anna ha detto:

    vorrei fare le brioche ma non so come si fa il lievito madre mi puoi aiutare?? ciao grazie!!

    • Federica ha detto:

      Ciao Anna, puoi fartelo regalare da qualcuno oppure crearlo tu utilizzando acqua, farina e miele in queste dosi circa (200 gr farina 0, 100 gr acqua, 1 cucchiaino di miele). Mescola gli ingredienti e lascia lievitare per 48 ore, procedi poi con dei rinfreschi ravvicinati (circa due o tre) fino a che la pasta madre non raddoppierà di volume

  • maria ha detto:

    fatte. Successone!! <3 ho avuto l'ok anche dal mio nutrizionista!

  • Romina ha detto:

    Grazie Federica,
    Per me è stato esaltante preparare queste brioches…più che altro perché sono venute bene ed è stato molto semplice 🙂
    Poi dare la forma del classico cornetto è stata la ciliegina sulla torta…grazie per aver spiegato tutto così bene e aver permesso anche a Me, notoriamente imbranata, di riuscirci!!!

  • salvina Civello ha detto:

    Volevo sapere se è possibile passare l’impasto nel frigo. Se io impasto di mattina e poi le tiro fuori verso le 20 e dopo un ora do la forma e le lascio a temperatura ambiente (qui abbiamo al momento 26 gradi fuori) la mattina seguente posso infornare? Altrimenti consigliami tu su come procedere con i tempi e passaggio in frigo

    • Federica ha detto:

      Ciao,

      l’impasto delle brioche non va messo in frigo. Se impasti la mattina l’impasto va lasciato lievitare fino a sera, poi dai la forma ai cornetti e li lasci lievitare ancora tutta la notte. Il giorno seguente puoi tranquillamente informare.

  • Rosita Nicastro ha detto:

    Fatte, molto buone. Disturba solo un pò il sapore acidulo, che invece amo molto nel pane. si può ovviare in qualche modo? consiglio : con le temperature estive i tempi di lievitazione possono accorciarsi? grazie mille!

    • Federica ha detto:

      Se il sapore ti sembra troppo acidulo basta aggiungere mezzo cucchiaino di bicarbonato nell’impasto. Per quanto riguarda i tempi di lievitazione il caldo sicuramente aiuta, quando vedi l’impasto raddoppiato, la lievitazione é terminata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *