I francesini fragranti con pasta madre

francesini-pasta-madre

Avevo questa ricetta nelle bozze da un po’ . Era lì in attesa e io che rimandavo e rimandavo. Un po’ perché la primavera mi ha colta di sorpresa e mi sono distratta tra gite fuori porta e wishlist, un po’ perché ho fatto alcuni piccoli esperimenti per perfezionare le tempistiche.

E alla fine eccola qui, pronta per essere letta, provata e riletta e riprovata ancora perché alla fine in ogni ricetta mettiamo un po’ di noi e l’idea  di  seguirla alla lettera è solo illusione.

A voi i miei francesini con pasta madre.

Vi avviso: mentre li cucinerete il profumo andrà ben oltre la porta di casa vostra e i vicini si auto inviteranno da voi ma del resto si tratta di uno degli inconvenienti che possono capitare quando si decide di trasformare la casa in un piccolo forno.

Canzone che ho nell’ipod mentre scrivo questo post e consigliabile anche per la preparazione di questa ricetta: Ecco che- Elisa. Perché se ti lasci andare tutto sembra possibile e lo è davvero.

Ingredienti:

500 gr di farina di farro bianca

1 cucchiaio di olio EVO

150 ml cucchiai di acqua

10 gr di burro morbido

1 cucchiaino di sale

200 gr di pasta madre rinfrescata

Fate sciogliere il lievito madre in un paio di cucchiai di acqua e aggiungetelo alla farina insieme all’olio, al burro, al sale e al resto dell’acqua. Iniziate a impastare energicamente fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico. Se necessario e se il vostro lievito madre è particolarmente solido potete aggiungere ancora un po’ di acqua.

A questo punto mettete l’impasto nel solito forno spento (o al riparo dalle correnti) in una ciotola coperta da un canovaccio e lasciate lievitare per 8/10 ore.

Alla fine della prima lievitazione l’impasto sarà raddoppiato, aiutandovi con un po’ di farina lavoratelo di nuovo per circa 5/10 minuti.

Una volta terminato di impastare potete dare la forma ai francesini. Io sono andata a istinto senza pesare i singoli panini e ne ho ricavati circa sei. Disponeteli su una placca coperta di carta forno e dopo aver praticato delle piccole incisioni sul dorso, lasciateli lievitare per altre tre ore circa sempre coperti da un panno.

Trascorsa la seconda lievitazione è tempo di cottura in forno preriscaldato a  180° per 15/20 circa minuti fino a che non saranno ben dorati in superficie.

Per mantenere l’umidità ed evitare che si secchino troppo mettete nel forno durante la cottura una piccola teglia con dell’acqua.

francesini-pasta-madre-raffreddamento