Arriva dall’India la bevanda perfetta per scaldare l’inverno

Chai_LatteQuando penso alle feste di Natale mi immagino una coperta calda, un morbido divano, un caminetto scoppiettante e una tazza fumante tra le mani… quest’anno naturalmente le mie vacanze natalizie saranno un po’ diverse quaggiù in Australia, ma c’è un qualcosa che sta diventando una vera e propria compagnia nelle mie giornate e mi fa sempre, inevitabilmente pensare a quell’immagine. Si tratta del Chai Latte.

Questa bevanda non è ancora molto conosciuta in Italia, ma è sempre più popolare nei paesi di lingua inglese come sostituto del tè. E infatti, proprio di tè si tratta! “Chai” è la parola con cui viene chiamato il tè in molti paesi del mondo.

In particolare il Chai Latte è originario dell’India e consiste in una bevanda cremosa e speziata, dalle proprietà dissetanti e digestive che, in quanto tale, viene tradizionalmente bevuta a fine pasto. Gli ingredienti possono variare a seconda della regione in cui viene prodotto, ma in generale sono: acqua, latte, tè nero o verde in foglie, zucchero e una combinazione di spezie tra cui cannella, pepe nero, chiodi di garofano, noce moscata, scorza d’arancia, zenzero e cardamomo.

Alcune compagnie indiane stanno iniziando ad esportare la miscela già pronta nelle classiche bustine da tè e perfino Starbucks ne ha fatto una delle novità più gustose della stagione, disponibile anche nella versione light con latte scremato e vegan con latte di soia. Di certo la cosa migliore sarebbe però prepararlo noi stessi, portando in ebollizione tutti gli ingredienti finché un piacevolissimo e rilassante profumo di spezie si sarà diffuso in tutta la cucina.

Una curiosità: mentre nella tradizione orientale il tè viene bevuto senza aggiunta di dolcificante, gli amanti del Chai Latte consigliano di aggiungere un po’ di zucchero per esaltare al meglio il potere aromatico delle spezie.

Naturalmente la nostra bevanda dell’inverno sarà più o meno calorica a seconda del tipo di latte e della quantità di zucchero utilizzata. Al di là di questo, il “tè indiano” è amico della nostra salute, in quanto ci regala numerosi antiossidanti e flavonoidi contenuti sia nelle foglie del tè, sia nelle spezie. E’ un ottimo sostituto del caffè in quanto è moderatamente energizzante ma contiene una percentuale inferiore di caffeina. Addirittura pare che il Chai Latte affondi le sue origini nella medicina Ayurvedica, in quanto la combinazione dei suoi ingredienti era considerata curativa e preventiva contro attacchi di cuore, innalzamento del colesterolo, certi tipi di cancro e invecchiamento dei denti.

Non so voi, ma io quasi quasi me ne preparo un’ultima tazza prima di andare a dormire!

Photo credits: la foto è presa in prestito dal sito del food stylist Stephen Stern http://www.stephenshern.com/gallery3.html