La ceretta naturale, per essere bellissime a basso impatto

Signore e signori è tempo di scoprire le gambe! Dite la verità che complice la stagione pazzerella dell’ultimo periodo vi eravate adagiate alla condizione pantalone lungo che tutto copre. E poi improvvisamente termometro sopra i  30° e le relative conseguenze: abitini (wow!), shorts (wow!), gonne (wow!) e l’inevitabile cura delle gambe per essere sempre perfette, in cui rientra LEI, la C-E-R-E-T-T-A :(.

Chi di voi è abituata a frequentare assiduamente i centri estetici si affiderà a mani esperte e ai prodotti in uso non potendo, o quasi, sceglierli.  Per chi invece si fida solo delle proprie di mani “esperte”, come nel mio caso, dove se proprio devo provare dolore fisico preferisco essere io ad impartirmelo in modo da scegliere il momento più adatto per fare STRAP, ecco una ricettina semplice semplice per fare da voi la ceretta, che ho imparato grazie a Terranuova e che vi voglio proporre un po’ rivisitata sulla base della mia esperienza.  E per “fare da voi” non intendo solo spalmare e strappare, ma prepararvi la cera e le strisce in maniera assolutamente green e a basso impatto. La lista degli ingredienti è corta e prevede prodotti che normalmente abbiamo in casa.

3 bicchieri di zucchero

1 bicchiere di succo di limone (sono circa 3)

1/4 bicchiere d’acqua

80 gr di miele

So che state pensando “daje, quasi quasi con sta roba mi faccio un dolce”, invece no! E grazie a questi ingredienti possiamo preparare la nostra cura di bellezza per l’estate, salvaguardando l’ambiente.

Mettete tutti gli ingredienti in una pentola bassa e riscaldate a fuoco lento mescolando di tanto in tanto finché la miscela non avrà un colore ambrato. A questo punto togliete il composto dal fuoco, mettetelo in un contenitore di ceramica o di vetro e lasciatelo riposare per un giorno.

Per utilizzare la ceretta  fatela poi riscaldare fino a che non si sarà sciolta e la temperatura vi sarà congeniale e spalmatela con una spatola di legno.

A  questo punto lo strumento di tortura è quasi pronto, mancano solo le strisce e per farle non serve altro che del cotone tagliato della grandezza che preferite. Ad esempio io ho delle lenzuola che non uso più e mi sono sempre chiesta: e ora? Oltre ai panni per spolverare, ecco un altro utilissimo uso che potete farne.

Ora è davvero tutto pronto e potete dare il via all’operazione gambe perfette.

NB:  le dosi basteranno per più di un trattamento, cercate però di non utilizzare per troppe volte la stessa ceretta, per non farle perdere elasticità e potere aderente.